Vigilanza finanziaria: accordo tra Banca d’Italia e AIF della Santa Sede (26 luglio 2016)

140520-aif-vaticano.png

  • Fonte: comunicato di Banca d’Italia (pdf)

Accordo di Cooperazione tra la Banca d’Italia e l’Autorità di Informazione Finanziaria (AIF) della Santa Sede

La Banca d’Italia e l’Autorità di In formazione Finanziaria (AIF) della Santa Sede hanno concluso un accordo di cooperazione finalizzato a facilitare , su base di reciprocità, lo scambio di informazioni in materia di vigilanza finanziaria.
L’accordo consente ad entrambe le Autorità di ampliare i canali informativi per vigilare sui rapporti tra gli intermediari italiani e gli enti che svolgono professionalmente attività di natura finanziaria nello Stato della Città del Vaticano.
Sono state previste, tra le altre, clausole sulla riservatezza e sull’utilizzo delle informazioni.
Questo accordo di cooperazione segue quello già siglato tra l’Unità di Informazione Finanziaria e l’AIF nel 2013 per la collaborazione nella prevenzione e nel contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo.

Ultimi articoli su Vaticano

Rimani in contatto

140709-linkedin2.jpg  facebook facebook

****

 

ComplianceNet: