UIF: “Segnalazioni di operazioni sospette: fenomeni” (21 luglio 2014)

140229-logo-uif.jpg

Segnalazioni di operazioni sospette: fenomeni

La UIF ha aggiornato alcuni punti della disciplina in tema di raccolta e gestione delle  segnalazioni di operazioni sospette di riciclaggio emanata nel maggio del 2011,  modificando in particolare l’allegato 2 (pdf ,178 K,  30 pp.) presente sul sito.
L’intervento ha riguardo principalmente l’elenco dei “fenomeni” che vanno indicati dai  segnalanti, nel presupposto che il corretto adempimento dell’obbligo di indicare l’eventuale fenomeno di riferimento dell’operatività oggetto di segnalazione consenta un più rapido ed efficace esame della movimentazione sospetta.
I nuovi “fenomeni” riflettono schemi e modelli di comportamento anomalo nel  frattempo diffusi dalla UIF (usura, frodi fiscali internazionali, frodi nelle fatturazioni,  frodi nell’attività di factoring, utilizzo anomalo di carte prepagate, utilizzo anomalo del  trust e operatività anomala nel settore dei giochi e delle scommesse), nonché alcuni  indicatori di anomalia emanati con il Provvedimento del Governatore della Banca d’Italia (indicatore n. 12 per i money transfer e indicatore n. 11 per i prelevamenti anomali con carte  di credito).
Con l’occasione sono state apportate anche alcune modifiche alle precedenti denominazioni ed è stata eliminata la tipologia non più attuale della conversione delle lire in euro.
Con riferimento all’entità SOGGETTO (Sezione 2.1 – pag. 9) è stato specificato che ciascun soggetto deve essere inserito una sola volta; si conferma che non sono considerati stesso soggetto la Persona Fisica e la corrispondente ditta individuale Non Persona Fisica.

Allegati

  • Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia (UIF), “Segnalazioni di operazioni sospette: fenomeni”, Comunicato del 21 luglio 2014 (pdf, 85 K, 1 pag.)
  • UIF, “Allegato 2, informazioni e dati contenuti nella segnalazione”, aggiornamento 21 luglio 2014, (pdf ,178 K,  30 pp.)

Articoli collegati su UIF

ComplianceNet: