Ragionerie antiriciclaggio, la mappa dei controllori (Italia Oggi 30 novembre 2011)

di Paladino G Antonio
(qui il testo completo dell'articolo in formato pdf da rassegna stampa MEF)
Definita la mappa delle Ragionerie territoriali del Mineconomia competenti a sanzionare le violazioni in materia di utilizzo di contante superiore a 2.500 euro, in ossequio alle disposizioni previste dall'articolo 2, comma 4-bis della manovra correttiva dei conti pubblici varata a Ferragosto. A titolo esemplificativo, la ragioneria territoriale di Milano sarà competente per tutte le violazioni commesse nel territorio lombardo, quella di Torino per le violazioni commesse in Piemonte e Valle d'Aosta e quella di Firenze per l'intera Toscana. E quanto ha messo nero su bianco il decreto Mineconomia 17 novembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri, recante “Individuazione delle ragionerie territoriali dello stato competenti in materia di procedimenti amministrativi sanzionatori antiriciclaggio, relativamente agli articoli 49, 50 e 51 del decreto legislativo n. 231/2007”. Come noto, il legislatore, all'articolo 2, commi 4 e 4-bis del dl n. 138/2011, ha modificato l'art. 49 del digs n. 231/2007 apportando novità nei limiti previsti per l'utilizzo di denaro contante, assegni e libretti al portatore. Per effetto della modifica introdotta è quindi vietato il trasferimento di denaro contante o di libretti di deposito bancari/ postali al portatore o di titoli al portatore in euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, quando il valore oggetto di trasferimento è complessivamente pari o superiore a 2.500 euro.
Continua