Confindustria: nuove linee guida per i modelli di organizzazione, gestione e controllo ex d. lgs. 231/2001

(segnalato da Complianceaziendale.com)
Il 2 aprile 2008 il Ministero della Giustizia ha comunicato la conclusione del procedimento di esame della nuova versione delle "Linee Guida per la costruzione dei modelli di organizzazione, gestione e controllo ex d. lgs. n. 231/2001". Le Linee Guida sono state approvate in quanto ritenute idonee al raggiungimento dello scopo fissato dall'art. 6, co. 3, del D. Lgs. n. 231/2001. La nuove Linee Guida tengono conto delle novità legislative che hanno esteso l’ambito applicativo della disciplina della responsabilità amministrativa degli enti a ulteriori fattispecie di reato quali i reati relativi all'antiriciclaggio e alla violazione della normativa sulla sicurezza. Le nuove Linee Guida sostituiscono la precedente versione del 24 maggio 2004.
Le linee guida son disponibili in formato pdf (1.7 M, 153 pp)

Indice delle linee guida

Introduzione
I. Individuazione dei rischi e protocolli
1. Premessa
2. La definizione di” rischio accettabile”: premessa per la costruzione di un sistema di controllo preventivo
3. Passi operativi per la realizzazione di un sistema di gestione del rischio
4. I principi di controllo
II. Codice etico (o di comportamento) con riferimento ai reati ex D. Lgs. n. 231/2001 e sistema disciplinare
1. Premessa
2. Contenuti minimi del Codice etico (o di comportamento) in relazione ai reati dolosi previsti dal D. Lgs. n. 231/2001)
3. Contenuti minimi del Codice etico (o di comportamento) in relazione ai reati colposi previsti dall’art. 25-septies del D. Lgs. n. 231/2001
4. Sistema disciplinare e meccanismi sanzionatori
III.L’organismo di vigilanza
1. Premessa
2. L’individuazione dell’organismo di vigilanza
2.1. Composizione dell’organismo di vigilanza
2.2. Compiti, requisiti e poteri dell’organismo di vigilanza
2.3. Utilizzo di strutture aziendali di controllo esistenti o costituzione di un organismo ad hoc
2.4. Conclusioni sulle possibili scelte
3. Obblighi di informazione dell’organismo di vigilanza
4. L’organismo di vigilanza nei gruppi di imprese
5. Profili penali della responsabilità dell’organismo di vigilanza
IV Modelli organizzativi e soglie dimensionali: una chiave di lettura per le piccole imprese
1. Premessa
2. Individuazione dei rischi e protocolli
3. Codice etico (o di comportamento) e sistema disciplinare
4. L’organismo di vigilanza
APPENDICE – Case Study

ComplianceNet: