Banca d’Italia, Consob e Isvap: Informazioni da fornire nelle relazioni finanziarie

Con un comunicato stampa congiunto (pdf, 58 K, 1 pag.) del 6 febbraio 2009, Banca d’Italia, Consob e Isvap, in attuazione dell’accordo di collaborazione in materia di applicazione dei principi contabili internazionali (IAS/IFRS), hanno pubblicato un documento in tema di "Informazioni da fornire nelle relazioni finanziarie sulla continuità aziendale, sui rischi finanziari, sulle verifiche per riduzione di valore delle attività e sulle incertezze nell’utilizzo di stime" (pdf, 177 K, 12 pp) per richiamare tutti i partecipanti al processo di elaborazione delle relazioni finanziarie ad una puntuale applicazione delle norme e dei principi contabili internazionali.
Il documento non ha un contenuto precettivo autonomo, in quanto non introduce ulteriori obblighi di disclosure rispetto a quelli previsti dagli IAS/IFRS, ma individua quelle aree del bilancio che presumibilmente risentiranno maggiormente dell’attuale situazione di crisi e sulle quali pertanto maggiore sarà la domanda di informazioni da parte del mercato:

  • (i) l’applicazione del presupposto della continuità aziendale,
  • (ii) la descrizione dei sistemi di misurazione e gestione dei rischi finanziari nonché il grado di esposizione a tali rischi,
  • (iii) la verifica delle riduzioni per perdite durevoli di valore delle attività nonché
  • (iv) le incertezze nell’utilizzo di stime.

Le attuali difficili condizioni economiche e di mercato rendono particolarmente delicato il processo di elaborazione delle prossime relazioni finanziarie e richiedono a tutti coloro che vi sono coinvolti a vario titolo (componenti gli organi di amministrazione e di controllo e dirigenti preposti) una attenta riflessione sull'informativa che dovrà essere resa in tali documenti.
In tale contesto a giudizio delle Autorità è necessario che i componenti gli organi di amministrazione e di controllo nonché i dirigenti preposti siano consapevoli della necessità di fornire nelle relazioni finanziarie una chiara e completa informativa sul processo di valutazione seguito con particolare riguardo all’impatto prodotto dalla crisi sulla situazione economico patrimoniale e finanziaria della società, alle scelte operative e strategiche formulate nonché agli eventuali correttivi attuati per adattare la strategia dell'impresa al mutato contesto di riferimento.
Ciò in quanto una appropriata trasparenza informativa può contribuire a ridurre l’incertezza e le sue conseguenze negative.

Indice del documento

  • Premessa
  • A. Redazione del bilancio in continuità aziendale
  • Nozione di continuità aziendale
  • Nozione di futuro prevedibile
  • Eventi o circostanze che possono far sorgere dubbi significativi riguardo al presupposto della continuità aziendale
  • L’informativa da rendere sulle valutazioni in ordine al presupposto della continuità aziendale
  • B. Informazioni sui rischi finanziari
  • C. Informazioni da fornire in merito alla verifica delle riduzioni per perdite di valore
  • D. Le incertezze sull’utilizzo di stime
  • ALLEGATO 1
  • Esempio 1
  • Esempio 2

Link utili

  • Comunicato stampa (pdf, 58 K, 1 pag.)
  • "Informazioni da fornire nelle relazioni finanziarie sulla continuità aziendale, sui rischi finanziari, sulle verifiche per riduzione di valore delle attività e sulle incertezze nell’utilizzo di stime" (pdf, 177 K, 12 pp)
ComplianceNet: