Antiriciclaggio: "Uso eccessivo del contante senza sanzioni in agosto" di Ranieri Razzante (Il Sole 24 Ore del 7 settembre 2011)

  • Testo completo in pdf (dal sito AIRA)
  • Versione online (da rassegna stampa MEF)

Il divieto da 2.500 euro. Perdonate le violazioni
Mini sanatoria per le violazioni alla soglia antiriciclaggio di 2.500 euro: chi avesse infranto il limite tra il 13 agosto (data di entrata in vigore della manovra-bis, Dl 138/2011) e i1 31 agosto non dovrebbe essere soggetto alle sanzioni. Previste anche regole più semplici per il money transfer. Si saprà oggi se queste norme sono recepite nel maxi-emendamento al Dl 138, sottoposto all'Aula del Senato per il voto di fiducia.
I contanti
Chi, tra il 13 e i1 31 agosto 2011, ha eseguito trasferimenti di denaro contante o ha libretti o titoli al portatore per una somma da 2.500 in su euro non dovrebbe incorrere nelle sanzioni previste dall'articolo 58 del Dl 231/2007. Scopo dell'emendamento, spiega il presentatore senatore Cosimo Latronico (Pdl), è quello di evitare che l'entrata in vigore della norma, sotto Ferragosto, crei problemi a chi, soprattutto operatori, non aveva avuto il tempo materiale di provvedere ai necessari adempimenti. Le sanzioni sono escluse non per tutti i trasferimenti di denaro o titoli ma solo per quelli che in ogni caso hanno rispettato la previgente (sino al 12 agosto 2011) soglia dei 5mila euro. In sostanza, non sarebbero sanzionati i trasferimenti di contanti e di titoli al portatore effettuati tra il 13 agosto e i1 31 agosto 2011 per somme da 2.500 euro in su ma comunque inferiori a 5mila euro. Assegni "trasferibili" emessi per importi da 5mila euro in su sarebbero comunque passibili di sanzione. Allo stesso modo, libretti di deposito bancari o postali al portatore con saldo pari o superiore a 5mila euro, esistenti fra il 13 e il 31 agosto 2011, sarebbero in ogni caso passibili di sanzione. Eventuali assegni postdatati (rispetto al periodo 13-31 agosto) sarebbero esclusi dalla sanatoria. Va da sé che, per i trasferimenti di denaro e di titoli effettuati dal 1 settembre 2011 torna valido il limite al di sotto dei 2.500 euro, nonché le sanzioni previste per le violazioni (si veda «Il Sole 24 Ore» del 28 agosto 2011).
Continua

Chi è Ranieri Razzante?

Ranieri Razzante

Ranieri Razzante, laureato in Economia e Commercio (1991) e in Giurisprudenza (2001), è presidente e fondatore di AIRA, l'Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio.
Presidente della società IUS Consulting,
consulente antiriciclaggio e legale di numerose compagnie di assicurazione, banche e intermediari finanziari italiani ed esteri.
Consulente della Commissione Parlamentare Antimafia dal 23 marzo 2010, membro de:

  • Osservatorio sulla Criminalità Economica del CNEL,
  • Gipaf, "Gruppo Interdisciplinare per la Prevenzione Amministrativa
    delle frodi sulle Carte di Pagamento", istituito presso il Ministero
    Economia, Dipartimento Tesoro, Divisione "Prevenzione reati finanziari",
  • membro dello Steering Committee del Ministero dell'Economia (Direzione
    III) per l'attuazione del programma "Security and Safeguarding Liberties
    – Prevention of and Fight against Crime" della Dg Freedom, Security and
    Iustice della UE.

Già membro della Commissione del Ministero dell'Economia per la redazione del Testo Unico in materia di Antiriciclaggio.
Docente di:

  • "Legislazione antiriciclaggio" presso l'Università Mediterranea di Reggio Calabria;
  • "Economia degli Intermediari Finanziari" presso l'Università di Firenze;
  • Legislazione antiriciclaggio presso la "Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia" in Roma.

Collaboratore de " Il Sole 24Ore".
Autore de:

  • "La regolamentazione antiriciclaggio in Italia", seconda edizione, Giappichelli, Torino, 2011
  • "Il contenzioso finanziario nell'era Mifid" (a cura di), Giappichelli, Torino, 2010
  • "Il nuovo sistema dei controlli interni della banca", Franco Angeli editore, 2010
  • "La nuova disciplina dei reati informatici", con L. Cuomo, Giappichelli, Torino, 2009.
  • "Normativa antiriciclaggio e Responsabilità da Reato delle Società", (con M.Arena), Esselibri, Napoli, 2009.
  • "Commentario alle nuove norme contro il riciclaggio", prefazione di G. Maresca, Cedam, Padova, 2008.
  • "La regolamentazione antiriciclaggio in Italia", prefazione di P.L.Vigna, Giappichelli, Torino, 2006.
  • "La disciplina dei reati informatici" (con L. Cuomo, magistrato Procura di Isernia), Giappichelli, Torino, 2006.

Contatti

Ranieri Razzante online

Altri articoli su antiriciclaggio (su www.compliancenet.it)

ComplianceNet: