Compro-oro: qui ci vuole un albo d'oro (Il Mondo, 4 maggio 2012)

  • Fonte: rassegna stampa dell’Agenzia delle Entrate (pdf)

di Franco Stefanoni
Delle due l'una: o viene approvato il ddl che riforma il settore dei compro-oro, oppure sarebbe meglio decidere subito il blocco delle licenze, con un provvedimento d'urgenza stabilito dal prefetti. Questo, almeno, per Ranieri Razzante, docente, consulente della Commissione parlamentare antimafia e presidente dell'Aira: «La prima strada mi sembra impraticabile, ci sono limiti costituzionali, anche se sarebbe l'ideale nelle città più a rischio. Meglio puntare sul lavoro di Camera e Senato. Confido che entro fine anno si arriverà a una legge».
Sarebbe la ricetta per tentare di mettere freno al fenomeno dei compro-oro e alle sue ricadute criminali. Il settore, infatti, è regolato dalla legge 7 del 2000, che incide sull'attività dei soli operatori professionali: sono previsti requisiti giuridici, finanziari e patrimoniali. Per tutti gli altri, quasi nulla. Sostiene Razzante: «Nei compro-oro il riciclaggio è il reato più rilevante, chiediamo che si intervenga con decisione». Condivisa da tutte le le forze politiche e gestita dalla deputata del Pd Donatella Mattesini la proposta di legge è attesa al primo vaglio della commissione Attività produttive della Camera dei deputati. Che cosa prevede? La creazione di un albo degli operatori che dovranno dimostrare requisiti professionali e bancari, istituire un registro delle attività svolte, assimilare l'attività a quella di intermediazione finanziaria, prevedere presidi antiriciclaggio, rendere obbligatorio il rilascio di ricevute fiscali, fotografie e schede dettagliate della merce e la fotocopia di documenti d'identità del cliente, inasprire le sanzioni fino alla revoca delle autorizzazioni, istituire un'autorità di vigilanza o un apposito ufficio in Banca d'Italia, introdurre divieti stringenti riguardo ai pagamenti in contanti.

Chi è Ranieri Razzante?

Ranieri Razzante, laureato in Economia e Commercio (1991) e in Giurisprudenza (2001), è presidente e fondatore di AIRA, l'Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio.
Presidente della società IUS Consulting, consulente antiriciclaggio e legale di numerose compagnie di assicurazione, banche e intermediari finanziari italiani ed esteri.
Consulente della Commissione Parlamentare Antimafia dal 23 marzo 2010, membro de:

  • Organismo per la tenuta degli elenchi degli agenti in attività finanziaria presso Banca d'Italia,
  • Osservatorio sulla Criminalità Economica del CNEL,
  • Gipaf, "Gruppo Interdisciplinare per la Prevenzione Amministrativa
    delle frodi sulle Carte di Pagamento", istituito presso il Ministero
    Economia, Dipartimento Tesoro, Divisione "Prevenzione reati finanziari",
  • membro dello Steering Committee del Ministero dell'Economia (Direzione
    III) per l'attuazione del programma "Security and Safeguarding Liberties
    – Prevention of and Fight against Crime
    " della Dg Freedom, Security and
    Iustice
    della UE.

Già membro della Commissione del Ministero dell'Economia per la redazione del Testo Unico in materia di Antiriciclaggio.
Docente di:

  • "Legislazione antiriciclaggio" presso l'Università Mediterranea di Reggio Calabria;
  • "Economia degli Intermediari Finanziari" presso l'Università di Firenze;
  • Legislazione antiriciclaggio presso la "Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia" in Roma.

Collaboratore de " Il Sole 24Ore".
Autore de:

  • "Manuale operativo delle sanzioni nella legislazione antiriciclaggio italiana", Giappichelli, Torino, 2012
  • "Finanziamento del terrorismo e antiriciclaggio", Nuova Giuridica, 2011
  • "La regolamentazione antiriciclaggio in Italia", seconda edizione, Giappichelli, Torino, 2011
  • "Il contenzioso finanziario nell'era Mifid" (a cura di), Giappichelli, Torino, 2010
  • "Il nuovo sistema dei controlli interni della banca", Franco Angeli editore, 2010
  • "La nuova disciplina dei reati informatici", con L. Cuomo, Giappichelli, Torino, 2009.
  • "Normativa antiriciclaggio e Responsabilità da Reato delle Società", (con M.Arena), Esselibri, Napoli, 2009.
  • "Commentario alle nuove norme contro il riciclaggio", prefazione di G. Maresca, Cedam, Padova, 2008.
  • "La regolamentazione antiriciclaggio in Italia", prefazione di P.L.Vigna, Giappichelli, Torino, 2006.
  • "La disciplina dei reati informatici" (con L. Cuomo, magistrato Procura di Isernia), Giappichelli, Torino, 2006.

Contatti

Ranieri Razzante multimedia

Ranieri Razzante online

Altri articoli su antiriciclaggio (su www.compliancenet.it)